Contatti
Home
 
         
Appuntamenti
Recensioni
A botta calda
Informazione negata
Il documento
L'intervista
Il punto di vista
Da leggere insieme
Accademia della Pace
Educazione ai media
Blob
Stampa internazionale
Lettere arte scienze
Biblioteca ideale
Lettere alla stampa
Stampa italiana
Informanews
Milano e Lombardia
ZERO il libro il film
Eventi e Segnalazioni
Governo notizie Elezioni
Canale Zero
Appelli
Pandora
Ambiente
Economia
Mondo facebook
Editoriale
Indueparole
Concertodiparole
Governo di Milano
 
Cerca

Parola chiave
Categoria
Autore
Dal
Al
 
Settembre 2017
D L M M G V S
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
 
Arcoiris
 
Link a sito nazionale
 
Casa della cultura
 
PARTECIPA MI
 
 
A botta calda
Quesito a Salvini: su che carrozza deve viaggiare la mia famiglia?

08/05/2009
Quesito (in dialetto) a Salvini: su che carrozza deve viaggiare la mia famiglia?


"Caro Salvini, te scrivi in dialett inscì te capiset (ma te'l set de bun el dialet?). Mi sun munsciasch e de brughé (monzese/brugherese) de tut i generasiun (serum minga nobili e rivi domà ai mè trisnoni). Dumà mia nona materna l'era de Bust Arsizi. Per la mia mié l'è pusé dificil. Sua mama e i so antenà in de Lisùn. El so papà l'era de Milan (el parlava propi de milanesùn) ma i so de lu eren del Veneto (teruni de l'alta Italia, se diseva una volta).
I mè do tusann però in indian (adutà)! La pusè granda adèss la specia un fiulìn. El papà del mascèt l'è propi briansoeu.
Se poeu vegn anca la mia neuda (la tusa de mia surèla) ven foeura un alter catabui (un casino) perché lé l'ha spusà un bagai de Cuba! Per furtuna per adess a gann no de fioeu e se risparmia un alter prublema.
Fam savè in che manéra podum andà in gir cui mèzi public. Tegn présént che i mè tusann gan la citadinansa italiana ma la pèl un pò scurèta e se ghè in gir i rundi poeu dass che ghe tuca andà in la carosa di extracumunitari. El me neudin per adess so no m'è 'l végnerà foeura!
Te sét un bel sacramént!
PS: ma ti te set propi de Milan o ariùs cumè l'ex diretùr de la Padania, la sindacalista Moro e la mié de Bossi? O magari te vegnet giò cun la pièna de la Val Brembana o i tò antenà purtaven i bricòi (contrabbandieri) in Val Telina...
Ma se ghe pensi ben, a la fin de la féra, me interèsa pu savè nagòt.
A bun cunt.....SALVINI, TACHES AL TRAM!

di Paolo Teruzzi
8 maggio 2009

 

di Paolo Teruzzi - 09 Maggio 09