Contatti
Home
 
         
Appuntamenti
Recensioni
A botta calda
Informazione negata
Il documento
L'intervista
Il punto di vista
Da leggere insieme
Accademia della Pace
Educazione ai media
Blob
Stampa internazionale
Lettere arte scienze
Biblioteca ideale
Lettere alla stampa
Stampa italiana
Informanews
Milano e Lombardia
ZERO il libro il film
Eventi e Segnalazioni
Governo notizie Elezioni
Canale Zero
Appelli
Pandora
Ambiente
Economia
Mondo facebook
Editoriale
Indueparole
Concertodiparole
Governo di Milano
 
Cerca

Parola chiave
Categoria
Autore
Dal
Al
 
Settembre 2017
D L M M G V S
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
 
Arcoiris
 
Link a sito nazionale
 
Casa della cultura
 
PARTECIPA MI
 
 
Informanews
Il governo rinvia le class action di altri sei mesi
La legge sulle class action, che già avrebbe dovuto entrare in vigore lo scorso giugno ma che poi era stata rinviata al 1° gennaio 2009, ha subito un ulteriore slittamento: se ne riparlerà tra sei mesi. *Il motivo per questo ulteriore rinvio è la presentazione, da parte del governo, di un emendamento a un disegno di legge che il Parlamento sta esaminando, probabilmente il ddl Sviluppo. *Secondo le indiscrezioni, la proposta di emendamento dovrebbe prevedere un parziale effetto retroattivo (che dopo il primo rinvio era stato eliminato), consentendo che le class action possano riguardare anche illeciti compiuti a partire da luglio 2008. *Come molti fanno notare, in questo modo restano esclusi i procedimenti relativi ai crac di Cirio e Parmalat, ma al momento non è questo che fa imbestialire le associazioni dei consumatori. "Siamo indignati" scrivono in una nota i presidenti di Federconsumatori e Adusbef. "Il governo e Confindustria vogliono rendere impossibile l'azione di risarcimento" accusa il comunicato stampa pubblicato sul sito di Federconsumatori. "La class action" continua il comunicato "doveva e dovrà essere un forte deterrente contro truffe e raggiri da parte delle imprese e un forte incentivo per un funzionamento del mercato trasparente ed efficace" ma ora i cittadini si ritrovano disarmati per altri sei mesi, sempre che nel giugno prossimo non venga approvato un altro rinvio
Link
http://www.zeusnews.com

di ciottolo - 20 Dicembre 08