Contatti
Home
 
         
Appuntamenti
Recensioni
A botta calda
Informazione negata
Il documento
L'intervista
Il punto di vista
Da leggere insieme
Accademia della Pace
Educazione ai media
Blob
Stampa internazionale
Lettere arte scienze
Biblioteca ideale
Lettere alla stampa
Stampa italiana
Informanews
Milano e Lombardia
ZERO il libro il film
Eventi e Segnalazioni
Governo notizie Elezioni
Canale Zero
Appelli
Pandora
Ambiente
Economia
Mondo facebook
Editoriale
Indueparole
Concertodiparole
Governo di Milano
 
Cerca

Parola chiave
Categoria
Autore
Dal
Al
 
Settembre 2017
D L M M G V S
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
 
Arcoiris
 
Link a sito nazionale
 
Casa della cultura
 
PARTECIPA MI
 
 
Blob
Non siamo molto tranquilli

Non siamo molto tranquilli. Una mattina di qualche tempo futuro ci sveglieremo e, mettendo il naso fuori vedremo che i soldatini che adesso pattugliano le città -discretamente, tutto sommato - saranno molti di più. La maggior parte della gente non ci farà molto caso perchè ormai  i soldatini erano entrati a far parte dello sfondo.

Silvio B. ha detto: ghe pensi mi, a regolamentare internet

Giulio T. ha detto che è veramente scandaloso che si approfitti così dei soldi dello stato pretendendo che ci siano le detrazioni per le ristrutturazioni, che lo Stato ha promesso.

Ma, siamo più tranquilli , va là, perchè

...la gente ha capito che per l’ambiente ci si può attivare - magari con una piccola giusta spinta - e, visto che lo Stato concedeva le detrazioni a chi faceva le ristrutturazioni in senso ecologico, in moltissimi si sono attivati in questo senso, che poi è un po’ il senso che gli dà Obama.: creare posti di lavoro per l’ambiente, muovere l’economia, eccetera.

La gente l’altro ieri si è molto incazzata a sentire che Giulio B. escludeva i rimborsi al 50 per cento per le ristrutturazioni ecologiche per le quali decine di migliaia di persone avevano già speso molti soldini; e anche le imprese coinvolte nei lavori  che erano state contente, si arrabbiavano.

*

La storia: dopo  il primo momento di confusione, la gente aveva preso coscienza delle parole che solennemente aveva pronunciato Giulio B., e aveva fatto un salto sulla sedia. In alternativa, qualcuno aveva  ingoiato due pastiglie di Malox subito, e altre dopo un’ora…
Qualcosa del turbamento di molti bravi cittadini deve essere arrivato a Giulio. Che ha fatto per ora parzialmente marcia indietro pur non trattenendosi dal fare il pistolotto antipatico nel senso di dire che i cittadini avevano delle pretese immorali dallo stato.

Dicevano stamani alla radio 24 che, giusto dal momento che gli ascoltatori avevano cominciato a prendere coscienza di cosa volevano dire le parole di Tremonti (prima fase), le caselle di posta di tutte le trasmissioni della radio sono state prese d’assalto con interventi imbufaliti e il fenomeno deve avere avuto ben pochi precedenti in quella radio dal tono con cui ne stanno ancora parlando, la chiamano 'sollevazione popolare'.

Altri sussulti di emozione e imbufalito stupore hanno mosso l’animo dei cittadini in queste ore, a sentire cosa dice santa romana chiesa all’ONU sui diritti umani. Qui una marcia indietro è meno probabile ma tuttavia sarebbe interessante provare a tempestare  di email anche il vaticano esprimendo le proprie opinioni…

 

di ciottolo - 04 Dicembre 08