Contatti
Home
 
         
Appuntamenti
Recensioni
A botta calda
Informazione negata
Il documento
L'intervista
Il punto di vista
Da leggere insieme
Accademia della Pace
Educazione ai media
Blob
Stampa internazionale
Lettere arte scienze
Biblioteca ideale
Lettere alla stampa
Stampa italiana
Informanews
Milano e Lombardia
ZERO il libro il film
Eventi e Segnalazioni
Governo notizie Elezioni
Canale Zero
Appelli
Pandora
Ambiente
Economia
Mondo facebook
Editoriale
Indueparole
Concertodiparole
Governo di Milano
 
Cerca

Parola chiave
Categoria
Autore
Dal
Al
 
Settembre 2017
D L M M G V S
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
 
Arcoiris
 
Link a sito nazionale
 
Casa della cultura
 
PARTECIPA MI
 
 
L'intervista
Napoli: Intervista di Billau a Malini su Rom - da Radio Radicale 16 maggio

16 maggio 2008 – Radio Radicale -  Intervista di Billau a Malini su Rom –

Billau - Noi siamo collegati telefonicamente con Roberto Malini del Gruppo [nome associazione]Qualche settimana fa abbiamo realizzato un’intervista con te sul caso del piĂą grande campo romano: Casilino 900 e dei rischi che correva di sgombero.  E, in quella intervista, tu avevi dewcritto un po’ una situazione un po’ atipica rispetto al vento di caccia al rom che spirava in Italia e che era quella di Napoli, dicendo che a Napoli , a differenza che a Milano, a Roma e altre parti d’Italia, si stava attuando una politica diversa verso i Rom. Come hai preso quello che sta succedendo in questo momento proprio intorno a Napoli?

***Guarda, sì, in quel momento Napoli sembrava…anche perchĂ© in quel momento a Napoli vi era un assessore, Dolores Madaro  che ha ereditato la cultura dei dirtti umani  legata ai Rom e in quel momento l’assessore Madaro faceva capo alla buona gestione del problema. Poi, l’assessore Madaro Ă¨ stato silurato e di conseguenza anche questa figuira così importante Ă¨ venuta a mancare. Comunque, noi purtroppo sappiamo che in Italia la situazione legata ai Rom è dovunque una polveriera, quindi Napoli era probabilmente un’oasi di tranquillitĂ  però anche lì la miccia era innestata e poteva esplodere qualunque cosa.

Noi riteniamo che Napoli sia stata scelta per tanti motivi ; noi riteniamo che a Napoli si sia creata una grossa montatura innanzitutto, proprio per scatenare questa caccia al Rom che non è una caccia casuale, non è un evento spontaneo ma sicuramente qualcosa di provocato. Allora, noi potremmo anche ricostruire l’episodio che ha infiammato poi gli animi in Italia  secondo testimonianze che abbiamo raccolto personalmente. PerchĂ© quello che è avvenuto è semplicissimo…Guarda, io ho parlato con un funzionario del carcere dove è detenuta la ragazzina Rom che è accusata del rapimento e questo lo ho fatto sin dall’inizio, e ho sentito un grande imbarazzo da parte loro perchĂ© ci hanno detto: Guardate noi siamo d’accordo con voi, questo è uno dei tanti casi in cui in realtĂ  non è successo niente, niente di grave comunque e se ne è voluto fare un caso nazionale e io gli ho parlato dei nostri sospetti che appunto sia una montatura.
Esistono poi delle testimonianze che verranno fuori poi in sede giudiziale […] su come si sono svolti realmente i fatti; senza dare colpa poi ai testimoni; sicuramente la paura per una bamibina c’è stata. Però le cose sono andate così: la ragazzina di nome Angelica, raazzina Rom, si è recata a chiedere l’elemosina in questo palazzo, una palazzina dove lei era conosciuta tra l’altro, era conosciuta e spesso le avevano dato vestitini, alimenti, la avevano aiutata. Ha suonato e anzichĂ© venire qualcuno a offrirle l’elemosina è scesa una folla urlante. Quindi c’era giĂ  un agguato che Ă¨ stato teso quindi…Adesso noi sappiamo che l’avvocato probabilmente le farĂ  beccare una condanna per furto e non per rapimento, peroò noi, per quanto riguarda le nostre testimonianze, ci risulta che addirittura la ragazza non è neppure entrata nella palazzina, quindi Ă¨ stata veramente aggredita e poi è stata criminalizzata…Anche perchĂ© due giorni prima e il giorno prima di questo evento si è creato un Comitato di Ponticelli, un comitato abbastanza pericoloso; per questo dico, i testimoni verranno fuori ma non in questo momento, verranno fuori in sede giudiziale.
Questo comitato aveva all’ordine del giorno due volte un tema molto preciso, cioe’ come eliminare i Rom di Ponticelli, per cui si sono discusse diverse modalitĂ  possibili  e noi pensiamo che sia stata attuata questa modalitĂ . Probabilmente loro speravano di avere un'eco locale e non di scatenare una caccia al Rom, dei pogrom in tutta Italia, e le cose sono andate al di lĂ  delle loro previsioni.... [segue]

Percorso per l'ascolto integrale della intervista:

radioradicale.it
cliccare:Riascolta
data: 16 maggio
ore 19 e 16
Notiziario a cura di Billau
Intervista di Billau a Malini su Rom

 

da Radio Radicale - trascrizione di gea - 20 Maggio 08