Contatti
Home
 
         
Appuntamenti
Recensioni
A botta calda
Informazione negata
Il documento
L'intervista
Il punto di vista
Da leggere insieme
Accademia della Pace
Educazione ai media
Blob
Stampa internazionale
Lettere arte scienze
Biblioteca ideale
Lettere alla stampa
Stampa italiana
Informanews
Milano e Lombardia
ZERO il libro il film
Eventi e Segnalazioni
Governo notizie Elezioni
Canale Zero
Appelli
Pandora
Ambiente
Economia
Mondo facebook
Editoriale
Indueparole
Concertodiparole
Governo di Milano
 
Cerca

Parola chiave
Categoria
Autore
Dal
Al
 
Settembre 2017
D L M M G V S
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
 
Arcoiris
 
Link a sito nazionale
 
Casa della cultura
 
PARTECIPA MI
 
 
L'intervista
Intervista a Maurizio Rotaris, responsabile del Progetto 'SOS Stazione Centrale' per la Fondazione Exodus
Su un lato della grande Stazione ferroviaria di Milano una porta sulla strada reca la scritta: "SOS Stazione Centrale" . Al di là  della porta è il luogo dove i senza fissa dimora trovano aiuto concreto. Cento volontari della Fondazione di Don Mazzi si alternano per prestare aiuto ad un gran numero -sempre più grande - di persone, che le difficoltà  della vita hanno condotto a vivere nella strada. All'aiuto concreto per quanto riguarda la sopravvivenza si unisce un aiuto teso ad elevare anche lo spirito e da qualche anno una serie di attività  ricreative ed artistiche coinvolgono un certo numero di uomini e donne, sotto la guida di un musicista, uno dei volontari. Qui l'intervista con lui, Maurizio Rotaris, che annuncia anche l'imminente giornata- il 3 dicembre - dedicata a: Solidarietà  e Sicurezza. D - La temperatura si fa rigida e - tranne la tregua di qualche giorno (fortunatamente per molti¦) - lo spazio di SOS Stazione Centrale diventa quanto mai prezioso per le persone che sono senza fissa dimora. Quando è nato SOS ? E tu, da molto tempo presti la tua opera assieme agli altri volontari? R - SOS è nato nel 1990 e da 17 anni ne sono responsabile; SOS è stato ceduto in comodato gratuito dalle Ferrovie dello Stato alla Fondazione Exodus per svolgere una funzione di assistenza, di aiuto ai senza tetto della Centrale e alle persone comunque che hanno  problemi di disagio grave. D - Si legge in una parte del sito, nella presentazione on line: Ci prendiamo cura dei cittadini di ultima classe . E' PIù facile di quanto non si creda passare dalla prima alla seconda, all'ultima classe? R - La linea di confine tra la povertà  e la povertà  estrema è abbastanza debole oggigiorno; la nostra società non prevede dei forti criteri di tutela nei confronti delle persone che si trovano in questa linea di confine[...] ----------- In allegato anche la locandina del Convegno "Solidarietà  e Sicurezza" del prossimo 3 dicembre. Nella immagine: Fota dalla Festa del luglio 2007
Link
http://www.lombardia.megachip.info/vis_cont.php?id_art=1176
http://www.corriere.it/vivimilano/speciali/2004/12_Dicembre/17/barbun.shtml
http://fc.retecivica.milano.it/RCMWEB/BarBoonBand/cd2007.htm

A cura di Germana Pisa - 23 Novembre 07